Salta al contenuto
ComunicazioneEsterneSport

YUKI TSUNODA DÀ IL VIA AL “RED BULL CAN YOU MAKE IT?” DAL POLITECNICO DI MILANO: UN’AVVENTURA INDIMENTICABILE ATTRAVERSO L’EUROPA

MEDIAKEY

Sono partiti! Il Red Bull Can You Make It? ha preso il via oggi alle ore 14:00 dal Politecnico di Milano, uno dei cinque starting point ufficiali dell’incredibile sfida in cui i giovani partecipanti, armati solo di lattine di Red Bull come valuta, dovranno attraversare l’Europa in sette giorni, con l’obiettivo di raggiungere Berlino.

In occasione dell’evento, l’Ateneo milanese ha ospitato questa mattina nella prestigiosa Aula Trifoglio la lecture esclusiva di Yuki Tsunoda, pilota di Formula Uno di Visa Cash App RB F1 Team, special guest del Red Bull Can You Make It?.

Durante l’incontro, davanti a una platea di quasi mille studenti, Tsunoda ha condiviso le sue esperienze nel mondo della Formula Uno, discutendo con Carolina Tedeschi e il Prof. Sergio Savaresi, Direttore del Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria, sul tema attuale del ruolo crescente dell’intelligenza artificiale nel settore automobilistico.

Quest’anno il Red Bull Can You Make It? vede la partecipazione di 200 team internazionali provenienti da oltre 60 Paesi. I partecipanti, armati solo di lattine di Red Bull come moneta di scambio, dovranno attraversare l’Europa in sette giorni, con l’obiettivo di raggiungere Berlino.

Ogni team potrà scegliere la propria strategia di gara e stabilire autonomamente la rotta da seguire, ma dovrà affrontare varie sfide nei diversi Check Point disseminati lungo il percorso, attraverso cui guadagnare punti e ulteriori lattine. In Italia sono disponibili i tre seguenti Check Point: Torino – Allianz Stadium, Faenza – Visa Cash App RB F1 Team Factory e Venezia – Remiera Canottieri Cannaregio.

Tra i team partecipanti, ben 13 sono italiani e sono partiti dalle città di Amsterdam, Barcellona, Budapest e Copenaghen. Oggi, oltre ai 55 team internazionali, dal Politecnico di Milano sono partiti anche un team di creator e un team di ScuolaZoo, dando il via a un’avventura che metterà alla prova creatività, resistenza fisica e capacità di adattamento.

Ad augurare loro buona fortuna per il viaggio proprio Yuki Tsunoda che ha così commentato: “Come pilota di Formula 1 viaggio moltissimo, ma non ho mai vissuto un’esperienza così unica come Red Bull Can You Make It? Se potessi partecipare, sceglierei come compagni di squadra Daniel Ricciardo e Pierre Gasly.”