Salta al contenuto
EsterneTecnologie e app

Taboola inaugura il 2023 con due grandi novità tecnologiche nello sviluppo dei servizi per inserzionisti e editori

Taboola (Nasdaq: TBLA), piattaforma leader mondiale nell’offerta di raccomandazioni per l’open web, attiva nel consigliare e indirizzare gli utenti alla scoperta di contenuti di loro interesse, conferma il proprio impegno nello sviluppo tecnologico finalizzato a migliorare i servizi per i propri clienti di entrambe le linee di business e presenta per il 2023 due nuove importanti implementazioni della piattaforma: lato advertiser l’integrazione dell’IA generativa, incluso ChatGPT, per la generazione di contenuti e lato publisher l’offerta Turnkey Commerce per migliorare le raccomandazioni legate all’e-commerce.

Taboola ha infatti annunciato di aver iniziato ad effettuare degli esperimenti per integrare nella sua piattaforma l’IA generativa, incluso ChatGPT di OpenAI: una delle applicazioni di questa nuova tecnologia consente agli inserzionisti di utilizzare l’intelligenza artificiale per generare annunci, titoli e contenuti ottimizzati e portare le proprie campagne pubblicitarie a un livello superiore. Con questa applicazione gli inserzionisti saranno in grado di generare rapidamente diverse varietà di annunci attraverso l’elaborazione del linguaggio naturale e l’apprendimento automatico, consentendo loro di scegliere contenuti creativi sulla base delle loro domande con lo scopo ultimo di aumentare l’efficienza e l’efficacia delle loro campagne. Gli annunci generati con l’IA saranno inoltre ottimizzati per ottenere performance elevate tramite l’utilizzo di dati da decine di miliardi di engagement, che gli annunci di Taboola generano ogni anno, garantendo il massimo impatto e la massima visibilità agli inserzionisti. La società inoltre sta esaminando altri modi per applicare l’IA al fine di rendere il suo business ancora più efficiente ed efficace ed essere sempre all’avanguardia nei servizi offerti.

“Siamo elettrizzati dalla sperimentazione dei modi in cui possiamo integrare nella nostra piattaforma una tecnologia di IA generativa all’avanguardia, incluso l’avanzatissimo ChatGPT,” ha affermato Adam Singolda, CEO di Taboola. “Riteniamo che le tecnologie IA rivoluzioneranno il modo in cui gli inserzionisti creano e ottimizzano i propri annunci per ottenere una buona performance, fornendo loro ulteriori strumenti necessari per ottenere il successo in un mondo in rapido cambiamento come quello della pubblicità online”.

Il nuovo strumento di creazione di annunci basato sull’IA di Taboola è attualmente in fase di beta test limitato con l’obiettivo di iniziare a renderlo disponibile per gli inserzionisti entro la fine dell’anno.

L’altra novità riguarda invece Turnkey Commerce, una nuova offerta chiavi in mano della piattaforma che fornisce agli editori la capacità di creare contenuti affidabili che attraggano gli acquirenti e li aiutino a prendere importanti decisioni di acquisto. Questa offerta può essere una importante fonte di ricavi per gli editori che capitalizzano sui lettori con elevate intenzioni di acquisto, permettendo al contempo ai vendor, ai fornitori di servizi finanziari e agli inserzionisti di arrivare agli acquirenti su vasta scala, in contesti editoriali di qualità e affidabili. Con Taboola Turnkey Commerce, gli editori potranno facilmente avvalersi di un team editoriale esperto e verticalizzato per produrre contenuti originali dedicati, come raccolte di recensioni di prodotti e servizi, tutorial e manuali d’uso. Questi contenuti traggono vantaggio dai dati unici di Taboola sulle intenzioni di lettura, basate su segnali contestuali anonimi derivati ogni giorno da oltre 590 milioni di utenti attivi, nonché dalle relazioni con i vendor grazie all’acquisizione avvenuta un anno fa di Connexity. Attingendo a questo massiccio set di dati e producendo contenuti che possano portare ad effettuare acquisti, Taboola Turnkey Commerce genera una fonte di ricavi affidabile facile da utilizzare per gli editori. Al momento Taboola Turnkey Commerce è stato lanciato in America grazie a una partnership esclusiva con TIME).