Salta al contenuto
Aziende e carriereEsterne

AL VIA LA PARTNERSHIP TRA BOLLA E ITALO TRENO

Da luglio a ottobre 2024 i vini della Cantina Bolla verranno serviti sia a bordo dei treni Italo sia nelle Lounge Italo Club delle stazioni di Milano, Firenze e Roma. La partnership si inserisce all’interno del progetto “Italian Winery for Italo”, un servizio esclusivo di Italo per i propri viaggiatori della Club Executive, della Prima Business e per i clienti Platinum. L’obiettivo è quello di creare per loro un ambiente esclusivo e confortevole, con un servizio catering di piccola ristorazione che valorizza il made in Italy e le eccellenze del nostro Bel Paese. LT Wine & Food Advisory, a cui è stato affidato il progetto, si occupa di selezionare e di portare a bordo dei treni e nelle Lounge di Italo i vini delle migliori cantine del panorama nazionale, dando voce anche ai territori di cui sono espressione. Una sorta di viaggio nel viaggio alla scoperta dello stile italiano, riservato ad un target internazionale di viaggiatori, principalmente business, amanti del buon vivere e dei prodotti di qualità.

In questo contesto si inserisce la presentazione e il servizio dei vini Bolla: a bordo del treno, ai viaggiatori della Prima Business e della Club Executive verrà servito il prosecco superiore Valdobbiadene DOCG Brut Bolla come aperitivo sia a pranzo che a cena, mentre nelle Lounge Italo Club, oltre allo spumante, verranno proposti anche il Valpolicella Classico DOC e il Soave Classico DOC La Fondazione Bolla.  Il progetto con Italo, infatti, per Bolla è anche l’occasione per dare risalto e visibilità alla linea La Fondazione, protagonista di un importante restyling che celebra l’anniversario dei 140 anni della Cantina. Una selezione di vini profondamente legata alla tradizione della casa vinicola Bolla, orgogliosamente parte della storia enologica veronese dal 1883, anno in cui è stata fondata. Alberto Bolla era solito dire che “le cose più importanti della vita sono la serietà e la qualità”, oggi, dopo 140 anni, questi sono ancora i principi fondamentali alla base della filosofia enologica della Cantina che è stata in grado di raggiungere importanti traguardi commerciali e un successo internazionale, mantenendosi sempre fedele alle proprie origini.