Salta al contenuto

Lombardia e Veneto si tingono di viola per le Paralimpiadi di Milano Cortina 2026

MEDIAKEY

Per celebrare i 3 anni alle Paralimpiadi Invernali di Milano Cortina 2026 (6-15 marzo 2026) ieri sera un tocco di viola – colore internazionale della disabilità – ha illuminato le facciate del Grattacielo Pirelli e di Palazzo Lombardia a Milano, sedi della Regione Lombardia, e di Palazzo Grandi Stazioni e Palazzo Balbi a Venezia, sedi della Regione Veneto. Un’iniziativa a cui ha aderito anche Allianz, che presso l’omonima Torre a Milano ospita la sede del Comitato Organizzatore dei Giochi 2026, tingendo di viola i led sulla sommità dell’edificio.

Lombardia e Veneto si tingono di viola
Lo stesso colore nell’agosto 2021 aveva illuminato anche il Colosseo a Roma, Palazzo Marino a Milano e il Municipio di Cortina d’Ampezzo, per la campagna internazionale #WeThe15. L’iniziativa, promossa dall’International Paralympic Committee insieme ad altre importanti organizzazioni internazionali, per porre l’attenzione su quel 15% della popolazione globale che vive con una disabilità.

Varnier: “Paralimpiadi come base per costruire una società più inclusiva”
“Le Paralimpiadi – dichiara il CEO di Milano Cortina 2026, Andrea Varnier – rappresentano una sfida che coinvolge i migliori atleti con disabilità al mondo e che ci impone, come società ed individui, di fare i conti con le capacità di inclusione ed accessibilità nei nostri Territori e nel nostro Paese. Sono convinto che l’importanza dell’evento Paralimpico, insieme alla grande sensibilità mostrata dai nostri compagni di viaggio su questi temi, sia la premessa su cui possiamo e dobbiamo costruire un processo di sempre maggiore inclusione. In questo senso – prosegue Varnier – lo sport è lo strumento più bello che esista. Ci insegna che attraverso l’impegno, il rispetto, la determinazione, l’amicizia e la solidarietà si possono ottenere risultati destinati a lasciare una traccia nella storia. Per questo, rivolgo un ringraziamento sincero a tutti coloro i quali oggi e domani, si stanno impegnando e si impegneranno sul fondamentale tema dell’inclusione in vista delle Paralimpiadi di Milano Cortina 2026”.