Salta al contenuto
Aziende e carriereEsterneTecnologie e app

INNOVARE NELL’ERA DELL’AI: AL VIA LA QUARTA EDIZIONE DELLA SCHOOL OF INNOVATION DI AVANADE

Per valorizzare a pieno il potenziale dell’Intelligenza Artificiale, oggi motore dell’innovazione, le aziende devono acquisire competenze sempre più specifiche. In questo contesto si inserisce la School of Innovation di Avanade – società fondata nel 2000 da Accenture LLP e Microsoft Corporation. Giunto alla sua quarta edizione, questo programma di formazione offre alle organizzazioni strumenti pratici per promuovere la cultura dell’innovazione in azienda e imparare a innovare con uno scopo, potenziando competitività e resilienza.

Secondo il rapporto “Technology Vision 2024” di Accenture, il 96% dei dirigenti ritiene che, nell’attuale contesto di rapido progresso tecnologico, sia più importante che mai innovare seguendo precisi obiettivi. Inoltre, il 95% dei dirigenti crede che l’avvento dell’Intelligenza Artificiale generativa richiederà necessariamente la modernizzazione dell’architettura tecnologica in azienda. Questi dati evidenziano chiaramente l’importanza di adottare un nuovo approccio all’innovazione e di preparare adeguatamente le aziende alle nuove tecnologie di AI.

School of Innovation: come si diventa innovatori
L’iniziativa è gratuita e rivolta a C-level ed Executive di aziende selezionate di diversi settori pronte a condividere idee, lasciarsi contaminare da approcci di altre realtà, mettersi in gioco, collaborare e rimanere informate su tecnologie e trend emergenti, seguendo il modello dell’Open Innovation.

“L’innovazione è il motore che guida le aziende attraverso i venti del cambiamento. Nel 2024 promuovere una cultura dell’innovazione significa spingere le organizzazioni a condividere idee audaci, a collaborare e a rimanere sempre aggiornate sulle tecnologie emergenti. La School of Innovation di Avanade è stata creata per rispondere alla crescente necessità di soluzioni che abbiano un impatto tangibile nel mondo reale. Attraverso la collaborazione con il nostro ecosistema di partner e di professionisti, dimostriamo come le aziende possano aumentare la loro reattività e agilità, esplorando scenari industriali, tecnologici e sociali in modo flessibile e interattivo”, afferma Andrea Silvestri, Innovation Lead di Avanade ICEG (Italy, Central Europe and Greece).

Un network d’eccellenza per l’innovazione
Il programma di formazione della School of Innovation coinvolge un ampio network di aziende, università e centri di ricerca, che ogni anno si arricchisce di nuove partecipazioni. Anche per l’edizione 2024, infatti, il panel delle aziende ha visto la presenza di nuove diverse eccellenze:

AMCO la full-service credit management company che opera nel settore degli NPE con un ruolo sistemico.
Ballestra leader mondiale nello sviluppo di tecnologie ingegneristiche e nella fornitura di impianti e macchinari per la produzione di tensioattivi, detergenti, saponi e di una vasta gamma di prodotti della chimica organica ed inorganica.
Bridgestone, la più grande azienda di pneumatici e prodotti in gomma al mondo.
Dipharma, un’azienda internazionale specializzata nella produzione e vendita di principi attivi farmaceutici e intermedi avanzati e nella fornitura di servizi per l’industria farmaceutica.
Edenred Italia, leader nel settore degli employee benefit.
Nissha Metallizing Solutions il principale produttore globale di soluzioni per imballaggi ed etichette a base carta metallizzata.

“In un contesto di mercato sempre più volatile, l’innovazione è un fattore chiave per il successo di ogni azienda, per rimanere competitiva e soddisfare le esigenze in continua evoluzione dei clienti. Per Bridgestone, questo significa miglioramenti mirati a ciascun pneumatico, fornire soluzioni all’avanguardia per la mobilità, prestare un’attenzione particolare alla sostenibilità ambientale, il tutto per creare valore per i clienti e la società. La collaborazione con Avanade e la partecipazione alla School of Innovation è stata in questo ambito una scelta strategica, accolta con grande entusiasmo dal Leadership team di Bridgestone. L’azienda, infatti, pone al centro della propria filosofia l’eccellenza dei prodotti, e ritiene che la formazione dei dipendenti, il confronto con altre realtà, l’apertura al cambiamento e la volontà di innovare siano fattori determinanti per il raggiungimento di questo obiettivo” commenta Carmelo Velardo, IT Business partner presso Bridgestone South Region.

“Il percorso di School of Innovation è un’ottima opportunità per condividere esperienze, confrontarsi con altre organizzazioni e sperimentare nuove idee. Nella nostra realtà, la tecnologia e l’innovazione sono da sempre centrali nei servizi che offriamo per semplificare le attività quotidiane e rispondere ai bisogni di tutte le imprese e delle persone” dichiara Michele Panigada, CIO di Edenred Italia.“La tecnologia, oggi, è il più grande abilitatore dello sviluppo del business, ma anche tra i fattori che più influiscono sulla vita delle persone. Con il nostro lavoro supportiamo il business dell’azienda e, allo stesso tempo, il confronto attivo con i nostri colleghi ci aiuta a comprendere le esigenze e le richieste del mercato per continuare a innovare i processi e l’efficienza delle nostre soluzioni digitali”.

Esperienza formativa e programma mirato
Il percorso di formazione, della durata di tre mesi, coinvolge top manager e figure dirigenziali di alto livello, oltre a team leader ed esperti d’innovazione di vari dipartimenti aziendali (IT, strategia e gestione business, vendite, marketing, ecc.). Si compone di diverse fasi e strumenti: piattaforma online di e-learning, forum tematici virtuali e in presenza, che vedono anche il coinvolgimento di centri di innovazione internazionale come il MIT (Massachusetts Institute of Technology). Il programma si conclude con il Makeathon, offrendo ad alcune delle aziende partecipanti l’opportunità di co-creare, insieme ai team di professionisti di Avanade, progetti dal carattere fortemente innovativo in risposta alle proprie sfide di business.