Salta al contenuto
EsterneSport

Formula E e Google Cloud siglano una partnership per accelerare la crescita del campionato

MEDIAKEY

La Formula E ha annunciato oggi una nuova partnership pluriennale con Google Cloud per aumentare le prestazioni in pista e fuori pista del Campionato del Mondo ABB FIA Formula E che riprenderà domani con l’E-Prix di San Paolo nell’iconico circuito di Sambadrome. La collaborazione prevede che grazie alle tecnologie di Google Cloud, come l’infrastruttura cloud scalabile ai dati e alle analisi e gli strumenti di intelligenza artificiale generativa (gen AI), Formula E sviluppi le monoposto GENBETA in un’ottica di crescita tecnologica del primo sport motoristico completamente elettrico al mondo.

La partnership tra Formula E e Google Cloud è iniziata la scorsa estate, quando Jake Hughes, pilota del NEOM McLaren Formula E Team, ha stabilito un nuovo record mondiale per la velocità più alta mai registrata da un veicolo in uno spazio chiuso, superando i 218,71 km/h. Il record è stato raggiunto grazie a un “DriverBot” gen AI sviluppato da Google Cloud per GENBETA, che ha sfruttato i dati in tempo reale della monosposto, insieme ai dati storici delle gare, per aiutare Hughes e i suoi ingegneri a superare gli oltre 50 km/h l’attuale record mondiale di velocità al coperto.

Nell’ambito della partnership pluriennale annunciata oggi, la Formula E e Google Cloud esploreranno tre aree principali:
– Nuove tecnologie nello sviluppo sportivo: Sfruttare l’analisi avanzata dei dati e l’intelligenza artificiale generativa attraverso gli strumenti di streaming ed elaborazione di Google Cloud nel pionieristico programma GENBETA.
– Accelerazione della crescita della fanbase: Utilizzo delle tecnologie di Google Cloud per analizzare enormi serie di dati sul comportamento, le preferenze e i dati demografici dei tifosi per creare campagne di marketing altamente personalizzate.
– Sostenere la leadership della Formula E in materia di sostenibilità: Scalare l’accesso al programma FIA Girls on Track della Formula E, ideato per creare percorsi di accesso al motorsport per le giovani donne.

Jeff Dodds, CEO della Formula E, ha dichiarato:  “La nostra partnership tecnologica pluriennale con Google Cloud è la prova evidente della crescita Formula E  come lo sport più innovativo, emozionante e in rapida accelerazione del mondo. Abbiamo iniziato la nostra collaborazione stabilendo un record mondiale e siamo estremamente ambiziosi riguardo al futuro.”

Henry Chilcott, Chief Marketing Officer della Formula E, ha dichiarato:  “Oltre al lavoro pionieristico per sfruttare la potenza della gen AI per guidare le prestazioni nel nostro programma GENBETA, la prossima fase di questa partnership ci aiuterà a scatenare una nuova potente fase di crescita della fanbase mettendo tutta la forza delle tecnologie di Google Cloud dietro i nostri sforzi di marketing.”

Laurence Lafont, Vice Presidente, Strategic Industries EMEA, Google Cloud, ha dichiarato: “Google Cloud è entusiasta di collaborare con la Formula E per portare l’avanguardia delle tecnologie cloud nell’emozionante mondo delle corse elettriche. Insieme, accelereremo l’innovazione dentro e fuori la pista e costruiremo il futuro del motorsport sostenibile”.

La stagione 10 del Campionato del Mondo ABB FIA Formula E vedrà 11 squadre competere in 16 gare in 10 città iconiche, tra cui i debutti di Tokyo, Shanghai e Misano (Italia). Oltre a queste nuove località, il campionato tornerà a Città del Messico, Diriyah, San Paolo, Monaco, Berlino e Portland prima del finale di stagione a Londra nel weekend del 20 e 21 luglio 2024.