Salta al contenuto
Aziende e carriereEsterne

AL VIA IL 20 GIUGNO TAOBUK 2024

La XIV edizione del festival internazionale torna a Taormina dal 20 al 24 giugno. Tema di questa edizione: l’identità. Tra i protagonisti della prima giornata il senatore a vita Mario Monti, la scrittrice Maria Teresa Arduetto, il divulgatore scientifico Piergiorgio Odifreddi. A Ditonellapiaga il Premio Sicilia 2024

 La 14° edizione di Taobuk è realizzata grazie al sostegno della Regione Siciliana, sotto l’Alto Patrocinio del Parlamento europeo, con il Patrocinio di Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, con il supporto di Ministero della Cultura – Direzione Generale Spettacolo, Ministero del Turismo, ENIT – S.p.A,  Fondazione Taormina Arte Sicilia, con il contributo di Città di Taormina, Parco Archeologico Naxos Taormina, Università degli Studi di Messina,  Università degli Studi di Catania, Università LUISS ‘Guido Carli’ di Roma, in collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Main Partner TIM, Gold Partner Eni e BPER, Official Partner MAXXI – Museo Nazionale delle arti del XXI secolo e Enel, Co-Produttore Musicale Teatro Massimo Bellini di Catania, PartnerFondazione Mondadori, Fondazione Bonino Pulejo.

 Si alza il sipario su Taobuk – Taormina International Book Festival, il festival internazionale ideato e diretto da Antonella Ferrara. Fino al 24 giugno, Taobuk porterà a Taormina oltre 200 ospiti di fama mondiale tra scrittori, artisti, scienziati, intellettuali, politici ed economisti, che si incontreranno per indagare il concetto di Identità, tema portante di questa edizione, inteso nella sua accezione plurale e inclusiva. Con il sostegno della Regione Siciliana, guidata dal Presidente Renato Schifani, e dell’Assessorato regionale del Turismo, Sport e Spettacolo retto da Elvira Amata, insieme ad altre importanti istituzioni e realtà pubbliche e private, il festival si svolgerà nel giardino e negli spazi di Palazzo Duchi di Santo Stefano,  piazza IX Aprile, Casa Cuseni, Palazzo Corvaja, Hotel Villa Diodoro, San Domenico Palace Hotel, Archivio Storico, D’O Dell’Oglio, Delta Marriot e nel Teatro Antico di Taormina. 

 Da non perdere giovedì. Tra gli appuntamenti da non perdere di giovedì 20 giugno “Autobiografia di una lettrice, Libri e parole per un’identità umana e sociale”, l’incontro con l’autrice argentina Maria Teresa Arduetto, vincitrice nel 2012 del premio Hans Christian Andersen, sulla costruzione dell’identità individuale e sociale, sulla ricerca delle origini, sulla diversità, sulle conseguenze della dittatura nel suo Paese e sull’universo femminile, tutti temi cari all’autrice, in dialogo con Ugo Rufino, Funzionario dell’Area della Promozione Culturale del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

“Le Maggiorate, divismo e celebrità nella nuova Italia” sarà una lente di ingrandimento su Cinecittà, sulle “maggiorate”, come le soprannomina Sandro Continenza, e sul fenomeno del divismo nel suo essere fatto sociale che genera nuove forme di rappresentazione, veicola discorsi di genere e contribuisce a definire l’identità della nuova Italia repubblicana. Interverrà all’incontro Federico Vitella, Professore ordinario presso l’Università di Messina, dove insegna Storia del cinema e Teorie del cinema, in dialogo con Dario Tomasello, Università di Messina.

Con “A scuola di identità civile. Una missione per il cambiamento”il focus si sposta sulla scuola. In particolare sull’Istituto Sperone-Pertini di Palermo, la cui preside Antonella di Bartolo, insieme a Elvira Terranova, AdnKronos, dialogherà su come la scuola possa trasformarsi in un faro di cambiamento civico per i propri studenti.

“La trascendenza nell’età degli algoritmi. Sulla soglia di una nuova identità?” indagherà il  labirinto dell’evoluzione tecnologica dentro il quale si possono nascondere enigmi antichi e profonde meditazioni sull’essenza umana, in compagnia di Guerino Nuccio Bovalino, membro del Laboratoire d’Études Interdisciplinaires sur le Réel et les Imaginaires Sociaux all’Université Paul Valéry di Montpellier e del CEAQ, Centre d’Études sur l’Actuel et le Quotidien, in dialogo con Emanuele Merlino, Capo della Segreteria Tecnica del Ministero della Cultura. Nell’incontro “Manzoni e il gioco delle identità (la sua compresa)” il giornalista e scrittore Matteo Collura terrà una lectio magistralis che utilizzerà il gioco delle identità per indagare il senso di una delle opere più importanti dell’Ottocento europeo. Nel giardino di Palazzo Duchi di Santo Stefano e negli spazi di BPER Agorà si terrà, invece, “Quanto è arrogante questo Occidente. Storia di una disillusione”, un incontro per riflettere sul ruolo dell’Occidente, o meglio, sull’arroganza dell’Occidente: dietro la menzogna, si rivela l’identità del dominatore, protagonista di sfruttamento economico, embargo commerciale, occupazione militare, attraverso le parole di Piergiorgio Odifreddi, divulgatore scientifico, studioso di matematica in Italia e negli Stati Uniti, ha insegnato Logica Matematica presso l’Università di Torino e la Cornell University di New York. Il dibattito sarà moderato da Guido Nicolosi, Università di Catania.  Durante l’incontro “Demagonia. Dove porta la politica delle illusioni”, il senatore a vita Mario Monti si racconterà e interverrà sui grandi temi dell’attualità:dall’agenda europea alla riforma costituzionale, dalla competizione tra blocchi continentali al nazionalismo. “L’ultima volontà, i testamenti che hanno fatto grande l’Italia”, in collaborazione con Corriere della Sera e Consiglio Nazionale del notariato, sarà un evento live che porterà sul palco un assaggio della nuova serie podcast del Corriere della Sera che racconta l’Italia attraverso l’ultimo messaggio che uomini e donne, celebri e non solo, hanno lasciato ai propri eredi, e anche a tutti noi. Interverranno Micol Sarfatti, Isidoro Trovato, Tommaso Pellizzari, del Corriere della Sera e Giulio Biino, Presidente del Consiglio nazionale del notariato. “Elvira e Amanda, storia di un’amicizia, viaggio a bordo della Sea Paradise” la storia di due donne, due amiche, che ripercorrono se stesse, la loro vita, i loro sogni, le loro identità diverse, eppure accomunate da un destino a cui sembra non possano sottrarsi. Eleonora Lombardo, scrittrice e giornalista, racconta in prima persona una realtà più vicina a noi di quanto si possa immaginare, in dialogo con la scrittrice Cristina Cassar Scalia.

Si muore in guerra, si muore migrando, si muore, a volte, perché non si vuole più vivere. Cos’è la morte se non una maschera e cos’è la vita se non un nomos? Dai naufragi nel Mediterraneo, all’eutanasia fino al suicidio si parlerà nell’incontro “Tra vita e morte, lo spazio sacro dell’identità” con Luciano Violante, ex magistrato e politico italiano, in dialogo con Elvira Terranova, giornalista di AdnKronos. Il festival omaggerà, poi, il genio di Arnaldo Pomodoro, maestro della scena artistica internazionale e ideatore del Manifesto di Taobuk 2024 con “L’arte contemporanea come crocevia di identità”, in collaborazione con Fondazione Oelle – Mediterraneo Antico e Fondazione Arnaldo Pomodoro, una conversazione alla quale prenderanno parte Federico Giani, Curatore presso la Fondazione Arnaldo Pomodoro, Paola Gribaudo, Presidente dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, Ornella Laneri, Presidente della Fondazione OELLE – Mediterraneo Antico, Alessandro Giuli, Presidente della Fondazione MAXXI – Museo delle Arti del XXI Secolo, modera l’incontro Roberta Scorranese, giornalista del Corriere della Sera. In Piazza IX Aprile, alle ore 21, “Misteri e delitti. Un nuovo crimine da risolvere per il vicequestore Vanina Guarrasi” con la scrittrice e autrice Cristina Cassar Scalia in dialogo con Elvira Terranova, AdnKronos, per parlare del suo nuovo romanzo ‘Il Castagno dei cento cavalli’ (Einaudi), un intreccio di indagini, vicende personali e professionali lasciate in sospeso sullo sfondo di una Palermo “luogo dell’anima” della protagonista del romanzo. Spazio, infine, anche alla musica con la consegna del Premio Sicilia 2024 a Margherita Carducci, in arte Ditonellapiaga, cantautrice che ha debuttato al Festival di Sanremo 2022, che al termine della premiazione si esibirà in una performance dal vivo.

Il programma aggiornato con tutti gli eventi è sul sito di Taobuk, gli incontri sono gratuiti e a ingresso libero fino a esaurimento posti. I biglietti per lo spettacolo Tucidide. Atene contro Melo di Alessandro Baricco sono in prevendita su Ticketone.

Media Partner Rai, Corriere della Sera, Società Editrice Sud Gazzetta del Sud Giornale di Sicilia, Adnkronos.