Salta al contenuto
EsterneTecnologie e app

COSA CAMBIA CON LE AI OVERVIEWS NEL MONDO SEO: IL PUNTO SECONDO NP DIGITAL

MEDIAKEY

Cosa è successo: Google ha annunciato il 14 maggio che l’esperienza Ai nelle SERPs sarà lanciata molto presto al pubblico degli Stati Uniti. Questa non sarà una beta ampliata o una funzione opzionale. Ogni utente riceverà questa nuova esperienza a meno che non scelga di rinunciare. Google ha testato questa esperienza per mesi e noi abbiamo monitorato attentamente e ci siamo preparati per reagire a questo cambiamento.

Cos’è “AI Overviews”: AI Overviews è il nuovo nome per ciò che Google chiamava SGE (Search Generative Experience). Questa è una risposta generata dall’AI a una parola chiave che appare in cima a una SERP (pagina dei risultati del motore di ricerca), simile a come apparivano in passato i frammenti in primo piano o i risultati “posizione zero”. Queste risposte AI sono generate utilizzando il modello AI di Google (Gemini), e abbiamo già implementato cambiamenti ai nostri processi SEO e di contenuto per garantire una maggiore probabilità di essere citati in queste AI Overviews quando appropriato.

Cosa significa questo per il traffico SEO: L’impatto di questo lancio varierà notevolmente a seconda dell’industria e dell’ambiente SERP di specifiche parole chiave. Per questo motivo, qualsiasi previsione di impatti specifici ora sarebbe prematura. Basandoci sui nostri studi, test e analisi durante la beta di questo lancio, ci aspettiamo che questo impatti maggiormente i contenuti informativi rispetto a quelli transazionali. Ciò significa che i siti web che offrono prodotti e servizi probabilmente non saranno così impattati come editori e blogger. Il traffico sarà probabilmente influenzato per la maggior parte dei siti web, ma il traffico che genera entrate per ecommerce, servizi locali e altri siti transazionali dovrebbe avere un impatto minimo in questo momento.

Cosa non ci sta dicendo Google: Google non riferirà specificamente quando, se, come o per quali parole chiave AI Overviews verrà popolato. Sappiamo che non sarà per tutte le parole chiave, ma Google non ci dirà quali e incorporerà clic e impressioni nei numeri generali in Google Search Console. Google inoltre non è chiaro su esattamente quali parole chiave popoleranno un AI Overview. Abbiamo una buona idea basata sui nostri test, ma sembra anche che Google sia meno aggressivo con gli Overviews in questo lancio pubblico rispetto ai test, ma ci aspettiamo che questo aumenti e fluttui man mano che Google raccoglie dati sul lancio.

Cosa stiamo facendo come agenzia: Abbiamo testato, monitorato e analizzato i risultati aggregati dei nostri clienti, delle loro industrie e dei cambiamenti di Google per rispondere alle esigenze specifiche dei nostri clienti. Questo è in corso da oltre un anno mentre siamo stati nelle beta di Google e abbiamo tracciato i risultati attraverso i nostri strumenti interni. Come parte di questa iniziativa interna, abbiamo già preso questi provvedimenti:

• Ottimizzazione dei contenuti per G.E.O. (Generative Experience Optimization), che implica specifiche svolte strategiche focalizzate sui contenuti per garantire che i siti web dei clienti possano essere citati come autorità nei risultati di AI Overview. Google ha dichiarato che essere citati nei risultati AI ha un impatto significativo sul CTR (tasso di clic) sui siti web.

• Garantire implementazioni tecniche ottimali per inviare segnali chiari a Google riguardo al contenuto, al formato, al contesto e all’autorità delle pagine web dei nostri clienti.

• Creazione di contenuti approfonditi e completi su argomenti per affrontare l’attenzione di Google sui risultati di ragionamento multi-step e profondo.

• Monitoraggio SEO a livello di industria interna con la nostra base di clienti impostata per identificare industrie gravemente impattate (positive o negative), in modo che le strategie possano cambiare a un livello più granulare per i nostri clienti specifici per garantire che stiamo reagendo esattamente alle esigenze della nostra agenzia anziché alle generalità pubblicate dalle pubblicazioni di settore.

• Oltre ai link, concentrarsi su altri modi per promuovere l’autorità attraverso citazioni, menzioni, pubblicazioni, ecc.

• Analisi ed esecuzione continua, metodica e azionabile basata su cambiamenti futuri. Google itererà e aggiungerà a questa esperienza, e noi saremo pronti.

Cosa possono fare i proprietari di aziende: Controlla le parole chiave a cui tieni di più, identifica quali hanno ora AI Overviews, verifica se sei citato e se la risposta è accurata (puoi segnalarla se non lo è). Monitoreremo le parole chiave a livello macro per settore per creare strategie specifiche, ma cercheremo anche modi in cui dobbiamo reagire in modo più tempestivo. Anche importante da notare: non farti prendere dal panico! Ci vorrà del tempo per raccogliere dati, identificare impatti specifici e reagire a essi. Non è raccomandato tentare di cambiare completamente le strategie ora. C’è sempre molta paura e preoccupazioni esagerate attorno a aggiornamenti significativi come questo; essere metodici e mirati è importante.

Cosa potrebbe arrivare: Google ha anche introdotto nuove funzionalità nel loro programma beta che testeranno e che stiamo attivamente monitorando per garantire di poter capitalizzare ciò che è appropriato. Alcuni di questi test includono:

• Capacità di ragionamento multi-step (multi-step reasoning)

• Capacità di pianificazione in Google Search

• Risultati di ricerca organizzati dall’AI

• Google Lens Ask con Video